giovedì, Agosto 5, 2021

PIRA, PRES.OSS. FAKE NEWS CONFASSOCIAZIONI: “LE PAROLE DI ELISABETTA CASELLATI SONO UN SEGNALE IMPORTANTE NEL CONTRASTO AL VIRUS DELLE FAKE NEWS. I MEDIA POSSONO ESSERE UN PRESIDIO CONTRO LE BUFALE”

Roma, 19 giugno 2021 – “Le parole della Presidente del Senato Elisabetta Casellati relative a quanto siano fondamentali i media nel contrasto alle fake news sono un segnale importante che testimonia l’attenzione delle istituzioni per un tema che riguarda non solo il mondo della comunicazione, ma che tocca da vicino anche i delicati equilibri della democrazia”. Lo ha dichiarato in una nota il Presidente dell’Osservatorio sulle fake news di CONFASSOCIAZIONI, Francesco PIRA. 

Francesco Pira

Francesco Pira

“Questa fase del Covid-19 – ha proseguito PIRA, che è anche docente universitario e saggista – ha dimostrato come le fake news possono minare, alla base, anche il mondo scientifico e vanificare gli sforzi dei Governi nella battaglia del virus. Infatti le numerose bufale che hanno riguardato i vaccini hanno rischiato di intaccare la fiducia delle persone nei confronti di questo strumento fondamentale contro il virus. La battaglia contro le fake news è complessa ed articolata come ha sottolineato la presidente Casellati e per vincerla non serve un algoritmo, ma un salto culturale ed un dibattito serio sul mondo e l’etica dei media. Per questo l’Osservatorio di Confassociazioni sta mettendo in cantiere un Libro Bianco che possa dare un impulso importante ed essere anche uno stimolo”.

“Altro valore fondamentale toccato dalla presidente del Senato – ha continuato il Presidente dell’Osservatorio sulle fake news di CONFASSOCIAZIONI, Francesco PIRA – è stato quello della responsabilità dei media nel momento in cui si approcciano ad alcune tematiche, in particolare a quelle che riguardano la salute come accaduto negli ultimi mesi.  Questa è una grande opportunità perché in questo modo i media possono recuperare il ruolo di mediatori culturali ed opinion leader nella società e nell’opinione pubblica. Per farlo, però, devono sconfiggere il fenomeno delle fake news e dare un segnale importante ai lettori. Si tratta di una sfida ineludibile perché una recente ricerca ha dimostrato come molti lettori tradizionali di quotidiani cartacei – si stima circa il 33% – abbiano abbandonato, con il lockdown, questo media e non intendono ritornare alle vecchie abitudini per mancanza di fiducia. È necessario dare un segnale importante e dimostrare di essere un presidio contro questo problema”.

Angelo Deiana

Angelo Deiana

“In un mondo dove la conoscenza è la chiave di volta dello sviluppo umano – ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo DEIANA – il fenomeno delle fake news risulta essere molto più dannoso di una gramigna in un campo di grano. E i danni provocati durante la pandemia sono evidenti a tutti. La realizzazione di un Libro Bianco è sicuramente uno strumento di stimolo che in primis aiuta le persone così ancora troppo lontane dall’uso corretto della rete e dei social. È solo attraverso la conoscenza adeguata che si raggiungono obiettivi importanti”.

About Adriana Apicella