domenica, dicembre 8, 2019

Deiana, Presidente CONFASSOCIAZIONI

"Legge di Stabilità: dimenticati i professionisti innovativi, decisivi per la competitività"

 

“Il progetto di legge di Stabilità attualmente in discussione alla Camera ha un'impostazione novecentesca, perché immagina ancora un mondo fatto di manifatture e lavoratori professionalmente deboli. Alte professionalità e lavoratori della conoscenza sono ancora una volta marginalizzati dalle scelte della politica economica governativa”.

Lo ha dichiarato Angelo Deiana, Presidente di CONFASSOCIAZIONI, la Confederazione delle più importanti associazioni professionali dei servizi all’impresa e delle nuove professioni.

“In Italia – ha ricordato Deiana – i professionisti sono oltre cinque milioni, circa un quarto dell'intera forza lavoro, ma la Legge di Stabilità non li considera in termini di incentivazioni allo sviluppo, fiscalità agevolata, contribuzione previdenziale, formazione. Per il governo, i professionisti associativi e non sono dei veri e propri lavoratori invisibili”.

“Il tipo di scelte che Governo e Parlamento stanno portando avanti – ha proseguito il Presidente di CONFASSOCIAZIONI – trascurando le possibilità offerte dalle competenze e dai processi innovativi di tali professionisti pone una serie di ipoteche negative alle possibilità di sviluppo e di ripresa del nostro Paese”.

“Tanto per fare un esempio – ha spiegato – le risorse destinate al mini-taglio del cuneo fiscale, che produrranno effetti impercettibili tanto sulle buste paga, quanto sui conti aziendali, potrebbero essere impiegate molto più efficacemente se venissero destinate a supporto di network ibridi di PMI e professionisti innovativi e di reti tecnologiche di sviluppo; tutte misure che avrebbero il vantaggio di migliorare competenze e competitività delle nostre aziende e dei nostri professionisti più innovativi, in particolare sui mercati esteri”.

“Per questi motivi – ha concluso Deiana – chiediamo che il Parlamento prenda in considerazione le nostre proposte e riporti tutti i professionisti e tutti i knowledge workers, nel mirino della crescita. A beneficiarne sarebbero tutti, professionisti, imprese, e soprattutto il Paese.”

About admin

Comunicati Stampa a cura di: Dott.ssa Adriana Apicella Direttore Generale CONFASSOCIAZIONI email: UfficioStampa@confassociazioni.eu