martedì, agosto 11, 2020

PAGANI, VP VICARIO AGGIUNTO CONFASSOCIAZIONI: “LA REGIONE TOSCANA DIMOSTRA NUOVAMENTE IL SUO ESSERE PARTICOLARMENTE ATTENTA NEI CONFRONTI DELLE PROFESSIONI INTELLETTUALI”

Roma, 12 maggio 2020 – “La commissione regionale dei soggetti professionali della Toscana, costituita con L.R.T. 73/2008 ha considerato necessario prestare la dovuta attenzione su un provvedimento che, diversamente,  rischia di lasciare fuori dal contributo centinaia di migliaia di lavoratori che, a tutela di loro stessi e dei loro dipendenti, devono necessariamente sostenere le spese di contenimento del coronavirus.

E stiamo parlando delle professionali intellettuali, che da sole danno un contributo significativo al paese stimato attorno al 20%. Ebbene tale settore non è ricordato nella stesura dei provvedimenti di sostegno e di ausilio al sistema produttivo con i rimborsi per la messa in sicurezza sull’acquisto dei DPI previsto dal decreto Cura Italia. Anche se è l’equiparazione dei professionisti alle imprese nell’accesso agli interventi di sostegno operata con la Legge di stabilità del 2016 in recepimento degli indirizzi comunitari ancora oggi trova barriere e difficoltà, sono fiducioso che sia possibile una celere correzione con riequilibrio del provvedimento “impresa Sicura” di Invitalia.

Franco Pagani

Franco Pagani

E il primo passo verso la concretizzazione di questa fiducia è stata la lettera che noi della Commissione regionale dei soggetti professionali della Toscana abbiamo inviato ieri ai Ministri Patuanelli e Catalfo”.

Lo ha dichiarato in una nota Franco PAGANI, Vice Presidente della Commissione Regionale per le professioni regolamentate e Vice Presidente Vicario Aggiunto di CONFASSOCIAZIONI.

Leggi qui il contenuto della lettera: https://www.toscana-notizie.it/-/professionisti-ai-ministri-anche-noi-ammessi-ai-rimborsi-spese-per-la-sicurezza-

About Adriana Apicella